.
Annunci online

ilnarratore
Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte


letteratura
SULLA LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA
15 marzo 2013

SULLA LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA

La produzione narrativa pubblicata sin dagli anni Cinquanta a tutt’oggi porta i segni di logoramento nel tentativo di dare  un dinamico abito stilistico e di pensiero creativo da offrire a una generazione  desiderosa di progettare le proprie aspettative letterarie.  Un modello questo ben consolidato che ha resistito ai tentativi di innovazioni più significative e alle sperimentazioni, salvo qualche coraggiosa  eccezione,  espressione di una creatività rivoluzionaria dal punto di vista linguistico, ma poco accettata dal mercato ( pensiamo al pastiche di Gadda).

  Ripercorrendo per grandi linee il periodo storico che va dal dopoguerra alla fine degli anni Settanta, possiamo notare che la maggior parte degli scrittori aveva riempito i loro romanzi di personaggi che avevano combattuto i nazifascisti, i partigiani appunto. Attualmente i commissari di polizia hanno sostituito efficacemente i partigiani, nuovi personaggi, questi tutori dell’ordine pubblico, che occupano, con i loro thriller fantasiosi, la  scena del mercato della carta stampata ma anche del piccolo schermo TV, segno evidente che la nicchia ecologica è rimasta intatta nonostante l’incursione di alcune iniziative vivaci nelle loro molteplici espressioni.

    Anche la lingua italiana entra in questi contrastanti flussi culturali. Va subito sottolineato che il nostro idioma non è una lingua morta. L’italiano è un viaggiatore instancabile che incontra e raccoglie echi delle voci di nuove frontiere lessicali, psicologiche e antropologiche, senza particolari vincoli canonici. Si può, infatti, rinnovare la lingua di Dante e di Manzoni senza violentarla o rinnegarla, basta saperla alimentarla con adeguate espressioni lessicali, permettendola di gettare nuovi germogli.

   Secondo la nostra visione, questa è la vera identità della nostra letteratura, non l’arroccamento in nicchie di stampo conservatore, non la vendita a prezzo ridotto del nostro patrimonio artistico nel mercato globalizzato, ma la capacità di una sana cultura  di disporre nell’interno della insopprimibile globalizzazione  le proprie difese immunitarie  e i propri semi di costruttiva continuità.

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. romanzi autori critica letteraria

permalink | inviato da febo il 15/3/2013 alle 17:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
letteratura
INCONTRI CULTURALI APERTI
16 febbraio 2013

Sabato 23 febbraio alle ore 17,30, nell’ambito della programmazione culturale del 2013, L’UNITRE (Università delle Tre Età) di San Vito dei Normanni (BR) presenterà il saggio “LA PSICOCRITICA. Appunti e interventi sulla poesia e sulla narrativa del Novecento” del Prof. Enrico Castrovilli.

Relatore il Professore Ettore Catalano, ordinario di Letteratura Italiana nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Lecce.

   La manifestazione, coordinata dal Prof. Angelo Chionna, Presidente dell’UNITRE, coniugherà letteratura, declamazione di poesie e pittura dell’artista Antonella Miccoli.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. autori editori libri romanzi critica letteraria

permalink | inviato da febo il 16/2/2013 alle 11:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
letteratura
RACCONTI ANALITICI
20 dicembre 2012

È stata pubblica da Einaudi una raccolta di scritti paranarrativi del padre della Psicanalisi, Sigmund Freud, a cura di Mario Lavagetto.

Ciò che caratterizza questa scrittura narrativa è il fatto che le vicende private dei vari personaggi sono incluse in una ricostruzione psicologica della loro personalità, dei loro complessi, dei loro comportamenti. Naturalmente, per tempi e logiche diversi, la storia privata  del personaggio-paziente e quella dell’interpretazione dell’ analista non coincidono.  Per ovviare a questo problema si ipotizza che Freud accetti un tacito patto tra gli autori di novelle o di romanzi e i loro lettori. Un espediente eccezionale che permette al curatore di presentare nel volume molte prove di Freud narratore.

  Anche se ciò lo scrive Lavagetto, per me i casi clinici dei pazienti descritti, con nomi di fantasia per doverosa riservatezza, dal medico psicoanalista Freud, appartengono  alla psicopatologia delle nevrosi e non alla letteratura.

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. autori editori libri romanzi critica letteraria

permalink | inviato da febo il 20/12/2012 alle 11:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
letteratura
IL CORAGGIO DI DIRE NO
3 dicembre 2012

Alla veneranda età di ottant’anni, Philip Roth, scrittore statunitense autore di grandi opere della letteratura del Novecento, da Pastorale americana sino a Nemesis, dice alla stampa che non sentirebbe più il fanatismo della scrittura che lo ha spinto a trascurare quasi tutto il resto. Ma già dalla pubblicazione dell’ultimo romanzo, Nemesis, aveva chiaramente manifestato l’intenzione di abbandonare l’attività di scrittore. Con quest’ultimo messaggio ha confermato in modo irrevocabile la sua scelta. Da oggi, infatti, si dedicherà ad altro, ha scelto il silenzio, saranno le sue opere a parlare.

Il coraggio di dire NO alla scrittura, di un uomo di successo. 

 

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. autori editori libri romanzi critica letteraria

permalink | inviato da febo il 3/12/2012 alle 18:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
letteratura
IN UN LIBRO I BESTSELLER DIMENTICATI
10 novembre 2012

Michele Giocondi, esperto dell’editoria e del mercato librario, ha pubblicato con l’editore Mauro Pagliai il suo libro frutto di una attenta ricerca dal titolo significativo I bestseller italiani 1861-1946. Il volume apre un’interessante finestra sul panorama della nostra letteratura di quel tempo storico e illustra i gusti dei lettori che acquistarono i testi pubblicati da vari editori senza essere influenzati dalle recessioni dei critici ma anche lontani dai gusti degli storici della letteratura arrivati soltanto molto tempo dopo.

  Giocondi porta alla luce personaggi sepolti da tempo nel dimenticatoio collettivo: così ritornano sulla scena personaggi importanti del calibro di Virgilio Brocchi, Guido Milanesi, Luciano Zuccoli e altri. Scrittori oggi sconosciuti a noi lettori ma che alla fine dell’Ottocento e nel primo Novecento furono autori di romanzi  apprezzati dal pubblico. Qualche esempio: Brocchi vedette 160.000 copie di un suo romanzo, Milanesi 70.000 copie di una sua opera.

  Riflessione, i bestseller di quali autori contemporanei  verranno redatti nelle Storie Letterarie fra cinquant’anni?   

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. libri romanzi editori autori critica letteraria

permalink | inviato da febo il 10/11/2012 alle 11:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
letteratura
PILLOLA DI LETTERATURA
13 ottobre 2012

Il Nobel per la Letteratura 2012 assegnato allo scrittore Mo Yan ha sdoganato finalmente la Cina, scrivono i nostri ben informati giornalisti. Anche alcuni colleghi scrittori cinesi glielo riconoscono. Per cui da ora in poi la letteratura cinese avrà un’attenzione maggiore da parte dei lettori e soprattutto degli editori di tutto il mondo, con buona pace – si fa per dire – del dissidente Liu Xiaob residente a Parigi, che fece infuriare Pechino per aver ricevuto il Nobel per la Pace.

 La notizia si commenta da sola.    

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. autori romanzi critica letteraria

permalink | inviato da febo il 13/10/2012 alle 12:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
letteratura
LETTERATURA DI QUALITA’
22 settembre 2012

Si apprende, con qualche gradita sorpresa, la notizia che l’Editrice Ponte alle Grazie si dedica  alla letteratura di qualità.

 Luigi Spagnol, infatti, e la sua collaudata squadra, composta dagli editor Cristina Palomba e Vincenzo Ostuni, hanno pensato di dare vita a una collana alta, costruita da autori italiani e stranieri emergenti o affermati, dopo una selezione accurata per i lettori di nicchia ma non di massa.

 Si cercano dunque Scrittori con la S maiuscola; come quelli che quando scrivono   producono materiale di comprovato valore letterario. Speriamo bene!

    

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. autori editori libri romanzi critica letteraria

permalink | inviato da febo il 22/9/2012 alle 19:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
letteratura
CERCASI ESORDIENTI
6 luglio 2012

Se l’anno 2012 non ha dato alla luce gli scrittori esordienti, la colpa è di addebitare alla crisi finanziaria, secondo il rapporto stilato da un grande marchio editoriale, perché – spiega – il lettore cerca sicurezza negli autori già affermati e soprattutto nell’acquisto di libri a basso prezzo o d’intrattenimento.

Senza dubbio, aggiunge, la crisi favorisce anche la liberalizzazione  di nuove energie, quindi nel tempo degli ebook e dl selfpublishing ogni libro, anche d’esordio deve avere lo spazio giusto nel mercato delle lettere. Almeno in questo sono d’accordo


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. libri autori romanzi critica letteraria

permalink | inviato da febo il 6/7/2012 alle 11:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
letteratura
QUALITA’ O QUANTITA’ DI LIBRI
1 giugno 2012

Ogni anno, con l’approssimarsi della stagione dei premi letterari, si ritorna a parlare di qualità o di quantità di libri in commercio.

 Il mondo editoriale italiano attuale, sostengono molti autori e critici non a libro paga, ha specifiche e gravi responsabilità nel produrre e mettere sul mercato una quantità sempre crescente di libri così detti commerciali. Si calcola che ogni anno solare vengono sfornati diecine di migliaia di scrittura narrativa di puro divertimento, senza minimamente curarsi di differenziarla dalla rara pubblicazione di romanzi con sicuro pregio letterario. Perciò, libri costruiti a tavolino sono spacciati come capolavori secondo interessi industriali; e se dal punto di vista commerciale questo comportamento è a volte necessario, da quello creativo non ha nulla a che fare perché gli manca quel quid psicologico, struttura portante di ogni forma d’espressione artistica. Pertanto, trovare in libreria fianco a fianco negli scaffali romanzi della migliore letteratura contemporanea e romanzi vari anche best seller  vincitori di importanti premi, può istallare negli aspiranti narratori il convincimento  che per diventare scrittore di grido basti indovinare un storia e scriverla decentemente. E, in verità, ciò non basta!    

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. autori editori libri romanzi critica letteraria

permalink | inviato da febo il 1/6/2012 alle 11:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
letteratura
LA NUOVA TENDENZA EDITORIALE IN CINA
28 aprile 2012

In Cina attualmente il libro  fai da sé, il self publishing, ha assunto una nuova tendenza editoriale.

Da un’indagine risulta che 200 milioni di cinesi, che possiedono un collegamento a internet, leggono romanzi auto pubblicati su tablet, smartphon e computer e ogni giorno vengono caricati 58 milioni di caratteri creativi cinesi per essere letti.

  Tale successo da parte del pubblico è dovuto al fatto che ancora internet gode di una libera circolazione di idee, ma,  soprattutto, perché i romanzi online sono pubblicati a puntate, regalando di volta in volta nuove emozioni ai lettori.

  In Italia si discute sul libro fai da sé con qualche preoccupazione, perché secondo alcuni scrittori ed editor questo tipo di romanzo elimina il filtro editoriale.Gli italiani della penna  sono forse preoccupati della qualità del contenuto dei self publishing  o della loro quantità? Certo, se i libri autoprodotti  invaderanno anche il nostro mercato , scrittori, editor ed editori saranno costretti ad aggiornare i loro modelli di selezione e di pubblicazione dei prodotti a loro disposizione.     


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. autori editori libri romanzi critica letteraria

permalink | inviato da febo il 28/4/2012 alle 11:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
febbraio